Vivi e lascia pedalare..

Io sono un ciclista...
Con un incipit così dovrei fare il verso a Gioele Dix e proseguire di conseguenza.
Come ciclista pedalo tanto anche se solo per passione, non ho necessità di battere record.
Probabilmente per molti apparirà come una scusa per giustificare il tema.
E' un mondo in cui esprimo anche lavoro e professionalità, quindi uso mezzi tradizionali (chiamarla bici muscolare mi fa tanto machismo) ed ultimamente anche mezzi assistiti, insomma le E-bike preferendo aspetti fuori strada e capita, onestamente troppo spesso, di imbattersi in un problema...

Faccio fatica ad inquadrarlo, lo considero un problema d'ignoranza intesa proprio come scarsa conoscenza del mezzo ma sfocia in (passatemi i termini) razzismo della bici, integralismo fanatico.

Una sorta di raziocinio medio-evale, come se chi pedala con una E-bike non avesse diritto di godersi la giornata a modo suo, usare le strade oppure i sentieri e pedalare perchè di questo si tratta.

E' vero, sono bici con un motore, tuttavia se la bici è a norma con i requisiti richiesti NON FUNZIONA se non si pedala... non è una moto, pedalare bisogna comunque.
E' vero, aiutano la pedalata, tuttavia mi piacerebbe chiedere agli integralisti:
Avete un cambio anteriore, posteriore .. ?
Avete telaio in carbonio, alluminio.. ?
Avete sganci rapidi sui pedali ... ?

Sono tutti aiuti di tipo meccanico che vi assistono in pedalata, perchè se vogliamo fare i tradizionalisti, io li ricordo i tempi delle bici: quelle del nonno a scatto fisso, in acciaio pesante, freno contropedale..
Li ricordo i tempi delle prime bici stradali di tipo "eroico", ricordo anche le prime MTB ma considero l'evoluzione un aiuto a portare la bici ad un concetto di avvicinamento per tutti, preferisco più bici sulle strade (anche assistite) in luogo di più auto.

E' vero, considero che la E-bike avvicini troppo velocemente un mezzo tecnico come la MTB a persone non preparate alla guida in certi aspetti in cui serve davvero sapere condurre il mezzo, ma serei propenso ad aiutare queste persone non a deriderle o contrastarle.

Poi ci sono gli stolti, anche questo è vero, ma sono stolti sopra una sella nel senso che lo sarebbero a prescindere dal mezzo che usano...
Come tanti, non amo chi abusa del motore per fare sciovinismo del tipo "vado forte", così come non amo chi passa con il rosso perchè "tanto ho la bici"..
Non amo neppure chi pensa di essere invulnerabile quando usa la bici, non rispetta gli stop, la segnaletica...
Tuttavia l'aspetto educativo non si fa odiando
Mi viene da chiederlo spesso a chi sottolinea malamente che sono su una Ebike

Scusami, ora ti rimborso la spesa sostenuta per la bici...
Ah già non l'hai pagata tu
Scusami, ora ti lascio la strada/sentiero
Ah già, è di tutti me compreso
Allora scusa, se io rispetto te.. tu esattamente che problema hai ?

Il motore lo posso anche spegnere e la bici funziona lo stesso, il cervello funziona solo acceso.

Vivi e lascia pedalare
Di Roberto Babini

Commenti