Bike News

Il Consiglio dei Ministri ha approvato ieri il programma sperimentale, compreso nel Decreto Clima, che punta a ridurre il numero di auto e veicoli inquinanti
Prevede lo stanziamento di un fondo di 255 milioni di euro (5 milioni nel 2019 e 125 milioni rispettivamente nel 2020 e nel 2021) che verranno distribuiti sotto forma di bonus di mobilità.
Sono destinati ai cittadini residenti in uno dei 600 comuni italiani nei confronti dei quali l'Unione Europea ha avviato una procedura di infrazione per smog, circa 25 milioni di abitanti in totale. Chi di loro provvederà entro il 31 dicembre 2021 a rottamare un'autovettura omologata fino alla classe Euro 3 o un motociclo omologato fino alla classe Euro 2 ed Euro 3 riceverà
  • Un buono di 1.500 euro (nel caso della rottamazione di un'autovettura)
  • Un buono di 500 euro (nel caso della rottamazione di un motociclo)
Sia in un caso, sia nell'altro, i buoni potranno essere spesi entro tre anni (dalla rottamazione), esclusivamente per comprare:
  • una bicicletta, anche a pedalata assistita
  • abbonamenti al servizio di trasporto pubblico, sia locale sia regionale - e relativi servizi integrativi 
 Il buono non costituisce reddito imponibile e può essere utilizzato anche dai familiari conviventi. Si precisa inoltre che il decreto Clima dovrà essere integrato con le disposizioni di attuazione che renderanno pienamente operativo il beneficio descritto. L'approvazione di queste norme è affidato ad un successivo decreto del Ministro dell'Ambiente da varare entro 60 giorni dall'entrata in vigore del decreto legge.

Dalla Redazione Slow Bike Tourism 

Commenti