Suggestioni di viaggio

Questa particolare proposta giunge da uno dei nostri partner
L'Agenzia Viaggi G.A.P. Service

Si rivoge a voi che correte, che il running è la vostra molla... insomma che non riuscite a fare a meno della scarpa da ginnastica per affrontare la giornata con l'amnizione di trasformare tutto in maratona

L'origine della maratona è legata alla storia della battaglia omonima, nel 490 a.C.
L'esercito persiano, si attestò a Maratona nella sua lunga marcia per conquistare Atene. Gli Ateniesi mandarono un messaggero, passato alla storica come l'archetipo del maratoneta
Fidippide corse per chiedere aiuto a Sparta. Fidippide, un emerodròmos («colui che può correre per un giorno intero») capace di percorrere le lunghe distanze più velocemente di un cavallo, coprì i 237 km da Atene a Sparta in un giorno e mezzo.
A Sparta gli risposero che erano disposti ad aiutare Atene ma non prima di dieci giorni. Fidippide allora tornò indietro di corsa per avvertire i generali. Infine con un'abile manovra, gli Ateniesi riuscirono a sconfiggere i Persiani, così Fidippide si precipitò ad Atene per annunciare la vittoria ed evitare che, temendo la sconfitta, la città fosse bruciata. Giunse ad Atene stremato, dopo aver percorso complessivamente 500 km circa in pochi giorni.

Attualmente la maratona è di 42,195 km. Ed è uno sport molto amato in tutto il Mondo.

La maratona unisce la voglia di viaggiare, di conoscere città e destinazioni, il tutto con la forza trainante che solo lo sport sa dare. Sono centinaia le maratone nelle cornici più belle del Mondo, città, metropoli, deserti... 

Una di queste è la Maratona di New York è stata definita la più bella del mondo.
Si tiene ogni anno a novembre e l'attesissima gara accoglie oltre 100 mila partecipanti ad ogni edizione. Si percorre un itinerario che attraversa tutti e cinque i distretti di New York City. Da Staten Island passando sul ponte di Verrazano-Narrows e raggiungendo Brooklyn. La corsa passa poi sul ponte Pulaski ed arriva nel Queens. Dopo circa 4 km gli atleti attraversano l'East River sul ponte di Queensboro che porta a Manhattan. Raggiunta Manhattan, la corsa prosegue per Central Park South dove migliaia di spettatori si radunano per acclamare gli atleti all'ultimo miglio.

Questi i contatti di GAP Service
  • 0544.213890
  • 0544.215860
  • eventi@gapservice.it (INFORMAZIONI)
Dalla Redazione Slow Bike Tourism

 






Commenti