Carta canta

Per dirla con i latini "verba volant scripta manent"
Certo quello che è scritto rimane, fa testo ed è documentato per i posteri ed in questo caso è anche un premio per celebrare l’impegno di coloro che valorizzano i vini dell’Emilia Romagna nei propri esercizi.
La nostra Regione è conosciuta ovunque per la tradizione di accoglienza che la contraddistingue e che il turista cerca inevitabilmente nell’offerta enogastronomica: chi viene nel territorio cerca il territorio.
Carta Canta è un progetto di Enoteca Regionale Emilia Romagna, mirato a valorizzazione dei vini dell’Emilia Romagna, intesi come prodotti, ma anche come sapere e cultura, che mira a: rappresentare al meglio l’identità regionale, dare visibilità a prodotti e produttori e forza all’economia regionale, coinvolgendo tutte le imprese che fanno mescita e/o propongono vino nel proprio esercizio.

Quindi quelle che cantano e sono documentate, sono due cose specifiche:

La carta dei vini che si è aggiudicata il premio, e manco a dirlo ancora una volta uno dei partner di rete.
Perchè tra i tanti locali dell’Emilia Romagna ce n’è uno di Marradi, nella bellissima valle dell’Acerreta, a Lutirano, che addirittura si porta a casa due riconoscimenti. È l’Agriturismo Badia della Valle, che vince il premio per la “Miglior proposta Agriturismo”, con la motivazione “buona rappresentazione del territorio e gestione creativa della carta”. E poi ottiene il Premio Ambasciatore dell’Emilia Romagna in Italia, per una “carta ottimamente raccontata. Buona rappresentazione del territorio di Romagna. Gestione originale e creativa della Carta”.

Carta che è, appunto, l'altra cosa che canta ovvero l'attestato di merito che celebra queste scelte.

Hai capito che razza di partner ci sono in rete ?

Dalla Redazione Slow Bike Tourism 


Commenti